Anoressia

Anoressia per essere una bambola vivente

Oggi si sente parlare spesso di anoressia, anzi troppo.

Molte ragazze, coltivano i loro sogni che possono essere la danza, la ginnastica artistica o sognano di fare l’indossatrice, ma per non mandare in frantumi la loro carriera sono costrette a seguire un regime alimentare molto severo. vetrofania

Un’alimentazione sana ed equilibrata è ciò che si consiglia a tutti per essere in salute, ma quello che si pretende da molte ragazze è di mantenere un peso eccessivamente basso. pellicole per vetri

Quando sono piccole, le bambine fino a 11 anni possono pesare intorno 30-35 chili, ma quando il loro corpo inizia a cambiare le cose si complicano.

Giunta l’età di 12-14 anni, il corpo della ragazza subisce una trasformazione e guai se ciò non accadesse: compare il senso, si formano i fianchi e le gambe si arrotondano.

I maestri o i tutor obbligano queste ragazze a ridurre il cibo perché non possono permettersi di avere delle ginnaste o delle danzatrici appesantite e non conformi alle altre.

Si impongono regole rigide che inducono queste bambine a costringersi al digiuno e care ragazze, i risultati sono disastrosi.

Non assumendo le proteine, i carboidrati e i minerali sufficienti, non si è in grado di sostenere il peso degli allenamenti e così anziché ottenere maggiori risultati, le ragazze cedono e non riescono a migliorare.

L’anoressia e la bulimia sono delle gravi malattie psicologiche che colpiscono oggi moltissime teenager e a lungo andare causano malattie fisiche, si perdono i capelli, i denti, scompare il ciclo mestruale e avviene un’autodistruzione.

Ritornare indietro è molto difficile, occorrono degli anni, ma nel frattempo vanno in fumo tutto i sogni di adolescente.

Il compito dei genitori è quello di aiutare i propri figli, seguirli nella loro crescita e condividere con loro i sogni, ma non devono costringerli a essere troppo competitivi con gli altri e tanto meno a obbligarli al digiuno.

Purtroppo, molte mamme commettono gravi errori e costringono le loro bambine a fare tutto ciò che erano i loro sogni. Le trattano come delle bamboline, le acconciano i capelli e pretendono che indossino degli abitini con merletti e volant.

Angelica Kenova, una modella Russa, all’età di 26 anni vive ancora con i genitori che controllano la sua dieta, i suoi esercizi fisici perché desiderano che lei mantenga una taglia adeguata.

Lei afferma di essere stata cresciuta come una principessa e che non le era permesso uscire con i coetanei, privandole così di condurre una vita normale uguale a tutti gli adolescenti.

Tuttora afferma di essere una bambola vivente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *